Area gioco e pranzo

La sezione dei piccoli è stata resa ancora più interessante per le esplorazioni dei bambini grazie all’aggiunta di materiali di reciclo nella zona destinata alle attività psicomotorie e ai giochi sensoriali appositamente costruiti.

Per questi ultimi sono stati acquistati materiali di supporto all’esplorazione visiva, tattile e uditiva.

 

La stanza del sonno

Al fine di rendere l’area più gradevole e confortevole si è deciso di inserire giochi morbidi, libri sensoriali ed elementi decorativi come il soffitto in tulle per dare una maggiore sensazione di contenimento all’angolo.

 

 

torna su

 

 

 


L’angolo dell’arte

Un’area completamente nuova realizzata dove prima si trovava quella del morbido, trasferita ora in uno spazio molto più ampio (v. testo dedicato).

Nell’ angolo dell’arte sono stati aggiunti molti più colori e dei contenitori nei quali i bambini possono riporre autonomamente sia i colori scelti che gli strumenti per dipingere. Sono state foderate le pareti che compongono l’angolo con carta di diverso tipo che spesso viene sostituita in modo da dare la possibilità ai bambini di osservare le proprie tracce grafiche e di sperimentare l’uso del colore su superfici di diversa inclinazione per esempio a terra o su muri verticali. Il mobiletto che contiene i colori è stato realizzato con un Expedit.

 

L’angolo della cucina e della cura

In questo angolo abbiamo osservato che i bambini riuscivano difficilmente a differenziare lo spazio dedicato alla cura da quello per la cucina.

Spesso portavano oggetti per la cura (es. pannolini, saponi) in cucina e viceversa, accavallandosi in maniera caotica tra di loro e ciò non favoriva la possibilità di organizzarsi e concentrarsi. A seguito di queste osservazioni abbiamo deciso di spostare i mobiletti della cura separandoli maggiormente dalla cucina. Abbiamo osservato poi che questa separazione si è rivelata funzionale non solo nell’agevolare un gioco maggiormente organizzato da parte dei bambini ma anche a identificare maggiormente le diversità dei due spazi e quindi le diverse finalità di utilizzo.

 

L’angolo dei travestimenti

In questo angolo abbiamo osservato che i bambini avevano troppi accessori ed abiti superflui che generavano molta confusione rendendo lo spazio ed i materiali poco accattivanti perché eccessivamente accalcati e disordinati. L’angolo è stato arricchito di nuovi mobiletti realizzati in legno dal titolare della struttura e progettata dal gruppo educativo, questi nuovi mobiletti creati assemblando delle vecchie tavole di compensato hanno creato uno spazio per i bambini in cui possono pettinarsi e nella quale possono far finta di truccarsi. Sono stati aggiunti degli indumenti di uso quotidiano e tolti gli abiti da carnevale sono stati creati appositi spazi per contenere gli accessori ed organizzarli separandoli dagli indumenti.

 

L’angolo dei giochi a terra simbolici

Ha trovato una nuova collocazione, raddoppiando rispetto al passato lo spazio a disposizione. È stato arricchito con nuovi giochi di varia tipologia: costruzioni, animali, giochi ad incastro e altro.

 

L’angolo dei giochi a terra non simbolici e psicomotricità

L’angolo dei giochi a terra non simbolici comprende: materiali naturali (legnetti, cortecce,sassi,pigne ecc.), da reciclo (tappi, cannucce, cialde del caffè, sucheri ecc.) insieme alle costruzioni di vario tipo (plastica, gomma, legno ecc.). Questi materiali sono stati appositamente aggiunti per consentire al bambino di esplorare il tutto in un ampio spazio in grado di offrire la possibilità di muoversi in gruppo ed organizzati in appositi contenitori realizzati dalle educatrici coordinati con i materiali che contengono.

 

Il gioco euristico

Il gioco euristico che precedentemente si trovava nell’angolo morbido è stato spostato ampliando la superficie di gioco a disposizione dei bambini ed è stato posto di fronte all’angolo morbido attuale. Inoltre presso questa area, sono stati aggiunti contenitori per il travaso dei materiali che lo scorso anno erano assenti e sono stati abbassati i sacchetti ad altezza dei bambini in modo da consentire loro di riproporre il gioco e riporre le sacchette in modo autonomo.

 

L’angolo morbido

L’angolo morbido è stato maggiormente definito, ora si presenta come uno spazio maggiormente appartato e contenitivo per i bambini che infatti lo utilizzano molto di più che in passato. L’angolo è ben delineato dalla presenza di un tendaggio di tulle che scende dal soffitto realizzato dalle educatrici all’inizio dell’anno che crea un’atmosfera più accogliente e curata della precedente.

torna su

 

 
 


Angolo dell’arte

Un’area completamente nuova realizzata dove prima si trovava quella esclusivamente dedicata al pranzo. Nell’angolo dell’arte sono stati aggiunti molti più colori e dei contenitori differenziati e colorati con i quali i bambini possono riporre autonomamente sia i colori scelti che gli strumenti per dipingere.

Sono state foderate le pareti che compongono l’angolo con carta di diverso tipo che spesso viene sostituita in modo da dare la possibilità ai bambini di osservare le proprie tracce grafiche e di sperimentare l’uso del colore su superfici di diversa inclinazione, per esempio a terra o su muri verticali come per la sezione dei medi ma a differenza di questi ultimi nei grandi sono presenti i tavoli con le sedie per realizzare disegni o composizioni artistiche anche di tipo tridimensionale.

 

L’angolo della cucina e della cura

Questo angolo in passato era in condivisione con la sezione dei medi ma abbiamo osservato che i bambini riuscivano difficilmente ad utilizzare lo spazio a piccoli gruppi e questo non gli consentiva di organizzarsi e concentrarsi durante il gioco simbolico tanto importante per questa fascia d’età.

A seguito di queste osservazioni abbiamo deciso di spostare i mobiletti e creare un angolo più raccolto separato maggiormente dagli altri spazi di gioco.

 

L’angolo dei travestimenti

Abbiamo osservato che i bambini avevano difficoltà ad individuare lo scopo dell’angolo e trascinavano in giro per la sezione gli accessori e gli abiti.

L’angolo è stato arricchito di nuovi mobiletti realizzati reciclando delle vecchie cassette della frutta, creando una toletta per i bambini in cui possono pettinarsi e nella quale possono far finta di truccarsi.

Sono stati aggiunti degli indumenti di uso quotidiano e tolti gli abiti da carnevale.

Sono stati creati appositi spazi per contenere gli accessori ed organizzarli separandoli dagli indumenti come per la sezione dei medi.

 

L’angolo dei giochi a terra

In passato non c’era uno spazio ben delineato per i giochi che i bambini del nido amano fare a terra, ora grazie all’uso di un lungo tappeto e l’acquisto di mobiletti nuovi è stato possibile creare una maggiore differenziazione dello spazio dividendo i giochi a terra in giochi simbolici e non.

È stato arricchito inoltre con nuovi giochi di varia tipologia: costruzioni, animali, giochi ad incastro e altro.

 

L’angolo morbido

L’angolo morbido è stato più definito, ora si presenta come uno spazio maggiormente appartato e contenitivo per i bambini che infatti lo utilizzano molto di più che in passato.

L’angolo è ben delineato dalla presenza della tana, da un grande tappeto e dallo spazio per l’appello mattutino.

 

La Tana

La tana è stata inserita in questo anno ed è piaciuta moltissimo ai bambini che la utilizzano per nascondersi, per il gioco del cucù, e per riposarsi.

Essa ora rappresenta un luogo in cui accoccolarsi sentendosi protetti e contenuti.

torna su

 

 

         

ASILO NIDO GIOCO CON TE


Via Giuseppe Fiorelli 31

00119 - Ostia Antica - Roma

 

web - www.giococonte.it

mail - info@giococonte.it

tel - 06.83.60.69.27

 

Lunedì - Venerdì / 7:30 - 16:30

Sabato e Domenica chiuso

 

COLLABORAZIONI


Asilo convenzionato con Roma Capitale dal 2009 

 

Formazione Salvamento Academy 

 

SOCIAL